La dieta futura dovrà essere sostenibile e rispettosa dell'ambiente.

La qualità e l'ottimizzazione dei prodotti sono strettamente correlate all'ambiente di produzione insieme alla disponibilità e alla biodiversità delle materie prime che, a causa dei loro micronutrienti, hanno effetti benefici sulla salute umana. L'innovazione scientifica offerta dalle biotecnologie può contribuire alla sostenibilità della linea di produzione alimentare e all'attuazione della qualità di entrambi i prodotti e processi.

Quest'area di ricerca e innovazione è dedicata all'ambiente e alla biodiversità come pilastro per ottenere alimenti sani, sicuri, sostenibili e tracciabili . I nostri servizi sono l'ottimizzazione del prodotto, la valorizzazione dei materiali grezzi e lavorati (origine, identificazione, tracciabilità) e bioeconomia.

Quest'area comprende i seguenti 4 argomenti specifici.

Cibo, ambiente e agroecosistema

 Lo scopo principale di questo settore è lo studio e la valorizzazione dell'agroecosistema con un approccio funzionale e bioeconomico. Una valutazione critica del ciclo di produzione e lo studio dei livelli trofici nei compartimenti ambientali è la chiave per assicurare e certificare processi di produzione sostenibili adatti all'ambiente locale. L'attività di ricerca è focalizzata sullo sviluppo sostenibile e sulla convalida della qualità dell'agroecosistema con l'obiettivo di valorizzare i prodotti alimentari, la loro origine organica e l'idoneità ambientale.

TEAM

Andrea Galimberti - Functional agroecosystem
Massimo Labra - Plant biodiversity
Maurizio Casiraghi – Animal biodiversit
Paolo Galli - Marine biodiversity and ecosystem
Paola Branduardi – Waste reuse and circular economy
Ilaria Bruni - Plant and waste extract
Emilio Padoa Schioppa - Landscape ecology and environmental education
Antonio Finizio - Environmental risk assessment for pesticides and veterinary pharmaceuticals

 

Origine e tracciabilità del cibo

L'origine dei materiali grezzi e lavorati è un elemento cruciale per garantire la valorizzazione del prodotto insieme alla trasparenza e alla sicurezza dell'intera filiera alimentare e dei consumatori. Le attività di ricerca sono focalizzate sulla fornitura di servizi e sullo sviluppo di strumenti efficienti per certificare l'origine alimentare (DOC, DOCG), per garantire la tracciabilità e prevenire le contaminazioni o le attività di contraffazione.

 

TEAM

Massimo Labra - Plant origin and traceability
Maurizio Casiraghi - Animal origin and traceability
Paolo Galli - Seafood origin and traceability
Patrizia Di Gennaro - Microbial origin and traceability
Fernando Tateo – Flavor  Analytical Chemistry
Cristina Airoldi - Chemical analysis by NMR for food origin
Monica Bononi - Flavor  Analytical Chemistry

Cibo e biodiversità

Quest'area è dedicata allo studio e alla valorizzazione della biodiversità per identificare nuove specie e varietà utili per la produzione di alimenti e di estratti utilizzabili in integratori alimentari, alimenti funzionali o nuovi alimenti. I nostri servizi garantiscono l'identificazione e la caratterizzazione di cultivar e razza, analisi della proprietà chimica, studio della variabilità della produzione, studio di possibili sostanze tossiche o allergeni. In questo ambito si intendono anche le attività che mirano a produrre alimenti e alimenti bioattivi per le persone con intolleranza.

TEAM

Maurizio Casiraghi - Molecular biodiversity
Massimo Labra - Agrofood biodiversity
Paolo Galli - Marine biodiversity
Patrizia Di Gennaro - Microbial biodiversity
Maria Elena Regonesi – Biochemical activities of relevant key plant enzymes
Sandra Citterio - Exhotic species and allergy
Barbara La Ferla – Molecular synthesis and modification
Cristina Airoldi – Chemical analysis by NMR
Fernando Tateo – Food Technology, R&D, Analytical Chemistry
Monica Bononi - Food Technology, R&D, Analytical Chemistry
Daniela Maria Basso- Biomineralization, calcareos algae, nutraceuticals, exotic species
Roberta Fraschini - Cell molecular interaction

Cibo e biotecnologie

L'obiettivo principale  è sostenere la produzione alimentare attraverso processi di economia circolare. Un approccio biotecnologico porta all'ottimizzazione della produzione e della conservazione degli alimenti e alla valorizzazione dei rifiuti. Le ricerca è focalizzata su sviluppo e ottimizzazione di processi di biotrasformazione anche utilizzando tecniche di ingegneria metabolica e proteica e microrganismi selezionati per migliorare i bioprocessi. Le prove in laboratorio, l'analisi chimica computazionale e le strategie di valutazione biofisica consentono di delineare il processo industriale più efficiente.

TEAM

Paola Branduardi – Microbial process
Marina Lotti - Molecular engineering
Antonino Natalello - Bioprocess monitoring
Luca De Gioia- Computational investigation of biological molecules
Renata Tisi – Bioiformatics and molecular modeling
Patrizia Bonfanti - Cell and developmental biology e Nano-food fortification
Anita Colombo - Cell and developmental biology e Nano-food fortification
Paride Mantecca Cell and developmental biology and Safe-by-design of food nano-ingredients

I TEMI