Il cibo può essere considerato una chiave importante per promuovere il benessere e prevenire le malattie.

Una dieta scorretta può portare a patologie legate al metabolismo come il diabete e l'obesità. Tuttavia, il cibo può essere un potente alleato per contrastare l'insorgere di patologie legate allo stress ambientale come le malattie neurodegenerative e l'invecchiamento.

Le attività di ricerca e i servizi in questo pilastro sono dedicate a studiare le attività benefiche sull'organismo anche allo scopo di realizzare integratori alimentari, cibo funzionale e pianificare diete personalizzate in base agli stili di vita e ai rischi ambientali.

Quest'area comprende i seguenti 4 argomenti specifici.

Food and metabolism

Quest'area è focalizzata sullo studio delle singole molecole e degli impatti alimentari e dietetici sul metabolismo cellulare e sugli organismi attraverso approcci biochimici e biologia di sistema. Le attività di ricerca mirano a comprendere come ogni elemento nutritivo viene digerito e assorbito nell'intestino e quali forme molecolari raggiungono il flusso sanguigno mediante l'utilizzo di specifici modelli in vitro. Partendo da questa esperienza, l'obiettivo è capire come i vari componenti alimentari sono metabolizzati e il loro effetto sulle vie metaboliche primarie e secondarie.

 

TEAM

Paola Coccetti - Metabolic evaluation on yeast model organism for in vivo studies
Paola Fusi - Metabolic evaluation on cell lines coltures for in vitro studies
Maurizio Casiraghi- Gut molecular microbiome
Patrizia Di Gennaro – Gut microbiology
Anna Sandionigi – Microbiome bioinformatic analysis

TEAM ESTERNO

Mario Dell'Agli – Digest Simulation
Hellas Cena -  Diet and Nutrition in health promotion and chronic disease prevention

Food and bioactivities

Quest'area è dedicata allo studio delle bioattività dei cibi e dei loro derivati attraverso l'analisi di proprietà specifiche come l'azione antiossidante e la capacità di legare i radicali liberi. Inoltre, altre attività sono correlate a questo scopo, come l'analisi delle proprietà del cibo e la loro stabilità durante i processi di produzione e conservazione, nonché la produzione di metaboliti chiave intracellulari di interesse. Poiché l'uso di estratti vegetali di varia origine è molto diffuso nella produzione di alimenti bioattivi e funzionali, un team specifico gestirà la valutazione di eventuali interazioni negative o effetti citotossici di nuovi prodotti o miscele.

TEAM

Mario Dell’Agli – Pharmaceutical plant selection
Maria Elena Regonesi – Biochemical activities of relevant key plant enzymes
Ilaria Bruni – Plant and waste extract
Sonia Colombo – Analysis of cell stress resistance on yeast model
Alessandra Bulbarelli – Cell toxicity
Elena Rita Lonati – Cell toxicity
Cristina Airoldi – Chemical Analysis by NMR
Monica Bononi – Advanced Analytical Methods
Fernando Tateo – Advanced Analytical Methods
Elena Sacco – Effect of food molecules on biochemical properties of potential protein targets
Renata Tisi – Computational methods for ligand-protein interaction studies
Rita Grandori – Bioinformatics and molecular modelling

Food and wellness

 Le ricerche e i servizi di quest'area sono focalizzati sulla valutazione degli effetti degli alimenti e delle molecole durante le azioni antinfiammatorie e sullo sviluppo di probiotici in grado di migliorare il microbioma intestinale e supportare il benessere individuale. In parallelo, il team di quest'area può anche analizzare gli effetti preventivi di queste molecole, come la prevenzione dei processi di invecchiamento e l'implementazione del benessere umano.

TEAM

Anti-inflammatory
Francesco Peri - Chemical of inflammation
Francesca Granucci – Inflammation and Immunology
Patrizia Di Gennaro – Gut microbiology analysis
Mario Dell’Agli - Food pharmacological properties
Anti-aging
Maria Pia Longhese - Aging

Food and disease prevention

La dieta ha un chiaro effetto sul metabolismo umano e sull'omeostasi. Sebbene il cibo non possa essere considerato correttamente una droga, alcuni alimenti e molecole hanno effetti preventivi che hanno un impatto sulla via legata alle malattie neurodegenerative e al cancro. Questa sezione è dedicata alla valutazione dell'effetto nutrizionale sulla malattia umana compreso il suo ruolo sull'insorgenza, la progressione e la manutenzione del metabolismo del cancro, al fine di identificare le vie metaboliche che possono essere utilizzate nella diagnosi precoce e nella medicina precisa.

 

TEAM

Ferdinando Chiaradonna - Cancer metabolism
Elena Sacco - Mechanism of action of food molecules on in vitro cancer cell lines
Roberta Fraschini - Cell molecular interaction
Donatella Barisani - Celiac disease, genetic and biological studies
Michela Clerici- Genetics
Emanuela Cazzaniga - Nutrition in prevention of diseases
Roberto Giovannoni - Genetic engineering; In vivo modeling; Nutraceuticals; Innovative therapie
Rosario Musumeci - Clinical microbiology and food

ALL TOPICS